risposte alle domande d’esame?

Vi riporto il contenuto di un messaggio di posta elettronica inviatomi da una vostra collega con preghiera di pubblicarlo sul blog. Viene proposta una risposta a una domanda delle prove intercorso. Se volete, potete collaborare tra di voi a rispondere correttamente.

Gentile prof. Panico alla domanda d’esame “Perchè la domanda di moneta a fini speculativi diminuisce all’aumentare del saggio d’interesse?” si risponde:
Per Keynes il tasso d’interesse è il costo della moneta, il prezzo che si deve pagare per detener moneta, qundi il desiderio di possedere moneta degli individui diminuisce perchè aumenta il costo della detenzione, del tesoreggiamento. Inoltre siccome la domanda di moneta a fini speculativi segue l’andamento del mercato, converrà comprare titoli in previsione del rendimento, visto che vi è un aumento del tasso d’interesse.
E’ giusto? E’ completa?Inoltre basta anche a spiegare perchè si chiede moneta a fini speculativi?
Grazie per la risposta
PS: può pubblicare la domanda sul blog, non l’ho fatto io perchè non so come fare

Buon lavoro e a presto

Carlo Panico

Annunci

22 thoughts on “risposte alle domande d’esame?

  1. gianmaria mazzaracchio ha detto:

    l’argomento è scivoloso… spero di non cadere.

    secondo Keynes le persone, dopo aver deciso quanto spendere in beni di consumo, investono in strumenti finanziari oppure depositano il proprio risparmio.

    si assume che i depositi siano infruttiferi e solo gli strumenti finanziari diano un rendimento in misura del tasso d’interesse.

    la scelta tra titoli e depositi è dettata dalle aspettative sui movimenti del tasso d’interesse.

    ripetendo Modigliani si può dire:

    man mano che il tasso di interesse aumenta, sempre più persone si aspetteranno che ridiscenderà in seguito e compreranno titoli.

    quindi ad un alto saggio d’interesse la domanda di moneta è bassa, perché tutti offrono moneta in cambio di titoli.

    adesso mi rivolgo alle masse 😀

    colleghi, novizi e stagionati, partecipate anche voi.

    questo blog è un’iniziativa a nostro favore. il professore e il dott.Filoso queste cose le sanno già. se ne parla perché noialtri possiamo capirne qualcosa di più.

    giuristi federiciani unitevi! 😀 scuotetevi dal sonno dell’indolenza!

    se preferite tenere una corrispondenza privata con il professore, fate pure, ma il significato di questo blog è di mettere in comune il sapere, non di privatizzare le conoscenze.

    …meglio dare una risposta sbagliata qui e non all’esame 😀

  2. Concetta ha detto:

    provo a rispondere in breve ed a parole mie:

    quando il tasso di interesse aumenta, gli individui sono incentivati a comprare titoli piuttosto che detenere moneta, perchè si aspettano che in futuro il tasso di interesse diminuirà ed i loro titoli varranno di più.

    “…meglio dare una risposta sbagliata qui e non all’esame 😀 ” quoto 😉

  3. rita ha detto:

    ..io direi che la domanda a scopo speculativo diminuisce in quanto c’è un rapporto inverso tra dom a scopo spec e saggio di interesse.Infatti il prezzo è dato dal rapporto tra il pagamento e il tasso di interesse, per cui se quest’ultimo aumenta il prezzo diminuisce.

    ciao a tuttiiii…….

    • carlo panico ha detto:

      Dire che la domanda di moneta a scopo speculativo diminuisce (quando aumenta il tasso di interesse) in quanto c’è un rapporto inverso tra dom a scopo spec e saggio di interesse significa ripetere due volte la stessa affermazione. La domanda vuole sapere perchè la domanda di moneta a scopo speculativo diminuisce quando aumenta il tasso di interesse, ovvero suole sapere perchè c’è un rapporto inverso tra dom a scopo spec e saggio di interesse, ovvero vuole sapere perchè la domanda di moneta speculativa è decrescente rispetto al saggio di interesse, ovvero vuole sapere perchè la domanda di moneta a scopo speculativo tende a muoversi nella direzione opposta al saggio di interesse. Come si può vedere la domanda può essere formulata in vari modi, tutti equivalenti. Allora dobbiamo trovare la stessa risposta a tutti i diversi modi (equivalenti) di formulare questa domanda. E quale è questa risposta? C’entrano le variazioni del prezzo di mercato dei titoli dovute alle variazione del saggio di interesse. C’entrano i guadagni o le perdite che si pensa di potere fare o subire in seguito alle future variazioni di questo saggio, ecc. ecc. ecc. Qualche commento precedente seguiva questa impostazione. Riuscite ora a dare la risposta?
      Buon lavoro
      Carlo Panico

      • Concetta I. ha detto:

        Ci riprovo in altri termini:

        Mantenere moneta a scopo speculativo può servire all’acquisto di titoli. Speculare vuol dire “guadagnare” di più. Per guadagnare di più è necessario acquistare titoli quando il loro prezzo è più basso per poi rivenderlo quando il loro prezzo sarà maggiore. Il prezzo dei titoli è maggiore quando il tasso di interesse scende. Quindi quando il tasso di interesse è più basso la domanda di moneta a scopo speculativo aumenta perchè il prezzo dei titoli è più alto quindi conviene vendere titoli (quindi speculare) e detenere moneta. E viceversa.

        Ce la faremo? :S

  4. monica ha detto:

    Prof e lei come risponderebbe???

    • carlo panico ha detto:

      Io l’esame l’ho fatto moltissimi anni fa. Ora tocca a voi.
      Qualcuno risponde adeguatamente, qualche altro no. Mi farebbe piacere se, discutendo tra di voi, possiate individuare le risposte più soddisfacenti.
      Al più mi limiterò a mettere qualche segno negativo (poliice verso) quando la risposta non è buona. Purtroppo non potrete mai sapere se il segno negativo viene da me o da qualche “buontempone”.
      Buon lavoro
      Carlo Panico

  5. rita ha detto:

    la mia risposta non è buona :(…..
    ragazzi….collaborate per favore!
    buono studio a tutti

    • carlo panico ha detto:

      Gentile signorina Rita, non si scoraggi. Spero che i suoi colleghi collaborino. Può servire anche a loro chiarire questo punto. In caso contrario, la aiuteremo noi della cattedra.
      Buon lavoro
      Carlo Panico

  6. gianmaria mazzaracchio ha detto:

    rita, anch’io sto a galla con la paperella 😀

    sopra mi sono proposto in un tentativo di risposta (giusta, sbagliata?).

    se la stanza degli “interessi” è buia, accendiamo una lampadina:

    conosci la differenza tra valore nominale e prezzo di mercato di un titolo di credito?

    post digitatum: se cado in errore, sono in buona fede 😀

  7. Concetta I. ha detto:

    Ciao Rita, la mia risposta non ha ricevuto pollice verso; se può servire, provo a spiegarla, sempre in parole “povere”.

    Gli individui possono scegliere come allocare la loro ricchezza tra titoli e depositi.
    Il valore dei titoli è legato al tasso di interesse: se il tasso di interesse aumenta, il valore dei titoli diminuisce e viceversa.
    Ora, se il tasso di interesse è alto, probabilmente tenderà a scendere, di conseguenza se compro ora titoli, quando il tasso di interesse scenderà il valore di questi titoli aumenterà, e sarà allora che preferirò vendere titoli (perchè li venderò ad un prezzo più alto e guadagnerò qualcosa in più) e detenere quindi moneta.
    E’ in questo senso che si può dire, come tu hai scritto, che “c’è un rapporto inverso tra dom a scopo spec e saggio di interesse”.

    Spero di esserti stata di aiuto.
    E soprattutto spero di non ricevere ora il pollice verso 😕

  8. amedeo ha detto:

    chi detiene moneta a scopo speculativo la detiene in previsione di un saggio di interesse che in futuro sarà probabilmente molto più alto.
    la domanda di moneta diminuisce perchè cresce il sacrificio,nel senso che rende più costoso il possesso della moneta liquida.
    la domanda di moneta diminuisce quando il saggio d’interesse aumenta perchè quando il saggio d’interesse aumenta gli individui sono spinti ad acquistare titoli di credito che fanno aumentare il prezzo degli stessi riducendo di conseguenza il saggio d’interesse

    • ilaria guadagno ha detto:

      PREMESSO CHE stiamo studiando insieme, all’esito di una dibattuta riflessione, alla sua risposta aggiungerei:

      “… L’aumento del tasso d’interesse agisce sulla dom di moneta a scopo spec disincentivandola, poichè tale aumento comporta anche un incremento dei rendimenti che l’acquisto di titoli di credito può dare,
      e ciò solleciterà i risparmiatori a ridurre il tesoreggiamento allo scopo di lucrare maggiori guadagni dall’acquisto di titoli di credito,
      con ciò comportando una riduzione della dom di moneta a scopo spec.”

    • ilaria guadagno ha detto:

      … eppure ho l’impressione che manchi qualcosa
      SOB!

    • carlo panico ha detto:

      “la domanda di moneta diminuisce perchè cresce il sacrificio,nel senso che rende più costoso il possesso della moneta liquida.
      la domanda di moneta diminuisce quando il saggio d’interesse aumenta perchè quando il saggio d’interesse aumenta gli individui sono spinti ad acquistare titoli di credito che fanno aumentare il prezzo degli stessi riducendo di conseguenza il saggio d’interesse”. Per questa parte, pollice verso. Per il resto, un buon inizio
      Saluti
      Carlo Panico

  9. carlo panico ha detto:

    Ricordate la descrizione del contributo di Modigliani dato a lezione? “Quando il saggio di interesse è elevato (?) è basso il numero degli operatori che si aspetta …”
    Forse è il caso di riascoltare quella lezione … che ne pensate?
    A presto
    Carlo Panico

  10. Concetta I. ha detto:

    si certo…quando il saggio di interesse è elevato è basso il numero degli operatori che si aspetta che questo salirà ulteriormente, di conseguenza saranno incentivati a comprare titoli, nella prospettiva che i prezzi dei titoli saliranno, quindi potranno rivenderli ad un prezzo maggiore!!!

    😦

  11. amedeo ha detto:

    continuo a studiare……..

  12. ilaria guadagno ha detto:

    ci riprovo

    Fotografo la realtà e rifletto: un alto tasso d’interesse mi dice da un lato che il valore dei titoli di credito è basso e dall’altro che questi producono un alto rendimento in termine di interessi, dunque decido di canalizzare i miei risparmi nell’acquisto di titoli di credito (riducendo la quantità di moneta liquida precedentemente tesoreggiata) e questo nella consapevolezza che, un elevato tasso d’interesse mi suggerisce che non ci saranno ulteriori aumenti dello stesso, e che man mano che aumenterà la domanda di titoli di credito il loro prezzo aumenterà e ciò porterà inevitabilmente una riduzione del tasso d’interesse, la quale avrà l’effetto di aumentare il valore dei miei titoli, così io potrò rivenderli ad un prezzo molto più alto di quello al quale li ho comprati.. decidendo a questo punto di accumulare moneta liquida per poter ripetere l’operazione nell’attesa che il tasso d’interesse aumenti di nuovo.

  13. amedeo ha detto:

    io mi riservo….

  14. rita ha detto:

    grazie a tutti….adesso finalmente ho le idee piu’ chiare…..grazie soprattutto al prof.,sempre tempestivo nelle risposte,che ci permette di collaborare e interagire!
    buono studio a tutti

    ps. ci risentiremo di sicuro per chiarire altri dubbi….ciao a tutti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: